Grecia, zona euro approva piano riforme Atene

I ministri delle Finanze della zona euro hanno approvato il piano di riforme proposto da Atene, che apre la strada all’estensione di quattro mesi del piano di bailout, decidendo di sottoporlo all’approvazione degli Stati membri, alcuni dei quali richiedono ratifiche parlamentari. Tuttavia “occorre sviluppare ulteriormente e ad ampliare la lista dei provvedimenti di riforma, sulla base dell’attuale accordo, in stretta collaborazione con le istituzioni al fine di consentire una conclusione rapida e positiva della revisione” è la nota dell’Eurogruppo, in cui si fa riferimento alla revisione che dovrebbe essere ultimata entro la fine di aprile.

CRONACA
Antimafia, la relazione: La ‘Ndrangheta domina al Nord
«Predominio al nord di organizzazioni criminali di origine calabrese a discapito di altre compagini associative, come quella di origine siciliana». Questo uno dei passaggi della relazione annuale della Dna per il 2014 presentata nella Sala degli atti parlamentari della biblioteca del Senato dal procuratore nazionale antimafia Franco Roberti e dalla presidente della Commissione antimafia Rosy Bindi. Nella relazione si sottolinea la necessità di inasprire le pene per i boss che reiterano i reati, e anche quella di sforzi maggiori contro la corruzione «mai combattuta veramente».

TAV
Vertice Renzi-Hollande, firmato accordo sulla Tav: «Tappa fondamentale»
Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, oggi impegnato nel vertice intergovernativo Francia-Italia all’Eliseo ha sottolineato la Libia è una priorità per tutta l’Europa. In agenda, oltre alla situazione in Libia, anche il piano di aiuti alla Grecia, la lotta al terrorismo e la firma per l’avvio dei lavori definitivi della sezione transfrontaliera della Tav Torino-Lione. Una firma definita da Renzi un «passaggio importante». Mentre Hollande ha dichiarato che ora «non c’è più nessun freno, nessun ostacolo» alla realizzazione della Tav.

PD
Sinistra unita, forse l’assemblea a marzo
Il via libera del Cdm al jobs act, con la decisione del governo di non tener presente i pareri delle Camere ha riaperto lo scontro nel partito di largo del Nazareno e portato alla riorganizzazione delle ali a sinistra. E mentre si studia un’iniziativa per pressare il governo su alcuni punti programmatici alla quale parteciperanno bersaniani, cuperliani, civatiani, ma anche una parte dell’area cattolica del Pd, con uno sguardo a Vendola e a Landini, a inizio marzo si terrà una nuova assemblea organizzata dalla minoranza. L’obiettivo dichiarato è quello di riunire la sinistra «pur stando dentro al Pd», spiegano fonti parlamentari.

MUSICA
Jovanotti, oggi il nuovo album “Lorenzo 2015 CC”, «Ma non chiamatelo disco»
Da oggi “Lorenzo 2015 CC” è disponibile da oggi in cd, doppio cd, triplo vinile, digital download e streaming online. Trenta tracce, tutte inedite, funk e dance, elettronica e pop, afro beat e soul. «Ha una forma reticolare, si può saltare da una parte all’altra, compilare come si vuole, questo gira attorno alla parola libertà perché concepito lontano da ogni tipo di condizionamento.

Commenti

commenti