Flavio Tosi: Mi dimetto da sindaco di Verona e mi candido in Veneto

E’ sempre più resa dei conti nella Lega Nord. Il sindaco di Verona, Flavio Tosi minaccia di dimettersi e candidarsi contro Zaia: «Se il Consiglio federale non torna indietro forse mi dimetto e ‘liberi tutti’. E allora potrei candidarmi a governatore« ha detto a Radio24. Così aveva invece detto Salvini: «Per quel che riguarda il Veneto ho dato a tutti la possibilità di scegliere e ho lasciato tempo, anche troppo. La questione è chiusa, ora si parte con Zaia».

NEL MERIDIONE
Maltempo sull’Italia. Esplode un metanodotto in Abruzzo, sette feriti
Il maltempo continua a flagellare l’Italia e in particolare il centrosud, colpito da vento forte o intense bufere di neve. E mentre Toscana e Marche fanno la conta dei danni di ieri, quasi tutto il Molise oggi è bloccato dalla neve così come il Potentino. In provincai di Teramo uno smottamento avrebbe fatto cadere un traliccio su un gasdotto, le fiamme dell’incendio, sono ora visibili a km di distanza. A Napoli caduta un’impalcatura.

MEDIO ORIENTE
Gerusalemme, auto si lancia sui passanti: ferite 4 poliziotte
Torna il terrore a Gerusalemme, dove quattro agenti donna della polizia di frontiera sono rimaste ferite dopo che un palestinese le ha investite con l’auto. L’aggressore ha prima investito le quattro donne, poi ha proseguito la corsa per qualche centinaio di metri fino alla stazione metro di Shimon Hatzadik, dove ha urtato un ciclista israeliano di passaggio. A quel punto è uscito dall’auto agitando una spranga di ferro, ma un altro agente della guardia di frontiera gli ha sparato, ferendolo, ed è stato arrestato.

CESANO BOSCONE
L’ultimo giorno di Berlusconi ai servizi sociali
«L’incontro con la Sacra Famiglia di Cesano Boscone, il tempo passato con i malati, con i volontari, con gli operatori sanitari e sociali è stata un’esperienza toccante e ha rappresentato una pausa di serenità. Per questo intendo continuare questa esperienza e questo impegno», lo ha detto Silvio Berlusconi al termine dell’ultima giornata trascorsa alla Sacra Famiglia di Cesano Boscone, dove il 9 maggio scorso aveva iniziato il periodo di affidamento in prova ai servizi sociali con i malati di Alzheimer.

IRAQ
L’Isis rade al suolo il sito archeologico di Nimrud
All’inizio di quest’anno gli uomini di al Baghdadi avevano annunciato l’intenzione di distruggere i reperti archeologici con la motivazione che secondo loro offendevano l’Islam. E il 26 febbraio erano arrivate, con un video di cinque minuti, le immagini della devastazione del museo di Mosul, della distruzione di statue e manufatti.

Commenti

commenti