Scuola, dal Consiglio dei Ministri via libera al Disegno di Legge

Il Consiglio dei ministri approva il disegno di legge sulla Buona Scuola che Renzi sta illustrando in questo momento in conferenza stampa. ll «bonus per le eccellenze» (200 milioni l’anno, circa 5.000 euro a testa) sarà deciso dai presidi. Valutazione e carriere rinviate a una legge delega.

TV
Rai: ecco la riforma, i lavoratori entrano in cda
Ricondurre la Rai nel solco del codice civile, creare un capo azienda con ampi poteri e inserire un rappresentante dei lavoratori nel consiglio di amministrazione. Sono i punti centrali della riforma della tv pubblica che approda in consiglio dei ministri, probabilmente per un primo passaggio in vista del via libera al disegno di legge. Sono due le bozze sul tappeto, discusse nella riunione di ieri al Nazareno, dove Renzi ha ascoltato i parlamentari, ma ha anche espresso la sua posizione.

GIUSTIZIA
Prescrizione, primo si’  Camera Maggioranza divisa, Ncd contro
La Commissione Giustizia della Camera approva le nuove norme che allungano la prescrizione dei reati, in particolare per la corruzione, ma la maggioranza non tiene e si spacca. Il testo sarà in Aula da lunedi prossimo 16 marzo, ma Area popolare con l’Ncd alza le barricate e chiede subito un chiarimento fra Alfano e il premier Renzi perché si arrivi ad una soluzione: il testo approvato dalla commissione non ci convince affatto gli esponenti centristi. «Si legittima la prescrizione infinita», dichiara il capogruppo in commissione Giustizia di Area popolare (Ncd-Udc) alla Camera, Alessandro Pagano.

CASO MARÒ
India, ennesimo rinvio per i marò. Udienza l’1 luglio
Il tribunale speciale di Nuova Delhi ha rinviato l’udienza dei due marò italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone «al primo luglio, in attesa di una pronuncia della Corte Suprema che sta esaminando il caso». Il giudice Neena Bansal Krishnam ha rinviato la prossima udienza dopo aver ricevuto informazioni sull’udienza svoltasi martedì nella Cancelleria della stessa Corte, ha fissato la nuova data. La più alta istanza giudiziaria indiana deve ancora esprimersi sul merito del ricorso presentato dai legali dei due marò contro l’utilizzo nelle indagini della polizia antiterrorismo Nia.

DIRITTI
Nozze gay, il Parlamento Ue agli Stati «Sono un diritto politico e umano»
Le unioni civili e il matrimonio tra persone dello stesso sesso sono un diritto umano. A dirlo è il Parlamento europeo. Che giovedì ha approvato a larga maggioranza (390 sì, 151 no e 97 astensioni) la «Relazione annuale sui diritti umani e la democrazia nel mondo», curata dall’europarlamentare pd Pier Antonio Panzeri con cui, al punto 162, si «incoraggiano governi e istituzioni a contribuire alla riflessione sul riconoscimento di queste unioni». Il documento ha diviso il voto degli europarlamentari del Pd. Silvia Costa non ha votato, Luigi Morgano e Damiano Zoffoli hanno votato ‘no’ e la capodelegazione Patrizia Toia e Caterina Chinnici si sono astenute.  L’Italia è uno degli ultimi 9 nove Paesi Ue – su 28 – a non prevedere alcun tipo di tutela per le coppie omosessuali.

Commenti

commenti