È il 4 luglio, e come ogni 4 luglio negli States si celebra Independence Day. Giorno in cui si ricorda la firma, avvenuta nel 1776, della Dichiarazione d’Indipendenza da parte dei Padri fondatori. E si celebra anche ad Expo come potete vedere nella foto sotto.

 

20150704_4_luglio_expo

festeggiamenti del 4 luglio al padiglione America di Expo2015

 

Eppure dopo quasi 240 anni da quel momento storico sembra che la maggior parte degli americani pensi ancora agli Stati Uniti come al più grande Paese dell’Occidente, l’ “American pride” sembra essere in calo.

Un nuovo sondaggio Gallup mostra infatti che se il 54 per cento dei cittadini è “estremamente orgoglioso” di essere americano, il dato è calato di 3 punti percentuali rispetto al 2013 e di 16 punti percentuali a partire dal 2003.

 

is-american-patriotism-dying-body-image-1435940113.png

 

Il sondaggio, basato su risposte a interviste telefoniche  con un campione casuale di 1.527 adulti in tutto il paese, ha rivelato inoltre che esistono diversi livelli di patriottismo, si va dal 27 per cento che si dice “molto orgoglioso”, al 14 per cento che è “moderatamente orgoglioso”, mentre il 4 per cento è “solo un po’ orgoglioso.” Solo l’1% afferma di essere “per niente orgoglioso.”
Il motivo per cui il dato di “orgoglio americano” è in calo sembra essere dovuto, secondo Michael Wagner, professore all’ Università di Wisconsin-Madison e esperto in studi sull’opinione pubblica, a un rientro dell’ondata patriottica che si era diffusa nel Paese a seguito della tragedia dell’ 11 settembre e con la seconda guerra in Iraq. Nel 2001 infatti, prima dell’attentato al World Trade Center, la percentuale di americani che si diceva “estremamente orgogliosa” della propria nazionalità era del 55%, molto simile dunque ai dati rilevati quest’anno.

 

i8o5_jl8tekgvkuiwgcftw

 

I livelli di orgoglio variano in tutto il paese e per la demografia. Il Sud è la regione più patriottica, con il 61 per cento “estremamente orgoglioso” rispetto al 46 per cento in Occidente.Il 60 per cento dei repubblicani sono “estremamente orgogliosi” rispetto al 47 per cento dei democratici. Così come il 64 per cento degli anziani è “estremamente orgoglioso” rispetto al 43 per cento degli americani con meno di 30 anni.

In ogni caso anche se la percentuale di americani “molto orgogliosi” di definirsi tali si è ridotta negli ultimi anni, i numeri del sondaggio effettuato da Gallup mostrano che comunque più di 9 cittadini su 10 sono almeno “moderatamente orgogliosi”.
A differenza di noi italiani che quando si tratta di definire il nostro livello di patriottismo preferiamo citare Gaber: «Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono»

 

>> VIDEO | NUMERI SORPRENDENTI SUL 4 LUGLIO

Tratto dalla rubrica online “By the numbers” del New York Times

 

 [social_link type=”twitter” url=”https://twitter.com/GioGolightly” target=”” ]@GioGolightly[/social_link] @GioGolightly

Commenti

commenti