Il Quartetto del Dialogo nazionale tunisino ha vinto il Nobel per la Pace «per il suo contributo determinante nella costruzione di una democrazia pluralistica in Tunisia in seguito alla Rivoluzione dei Gelsomini». A comporre il quartetto sono il sindacato Ugtt, la ‘confindustria’ Utica, la Lega dei diritti umani Ltdh e l’Inoa, ovvero l’ordine nazionale degli avvocati tunisini. Insieme organizzarono la Primavera Araba in Tunisia nel 2011.

Commenti

commenti