Giubileo della misericordia o dell’evasione fiscale? Una inchiesta di Left sulle “case per ferie” del Vaticano riservate ai pellegrini dimostra che grazie alla riduzione di tasse e imposte agli edifici della Chiesa, questi “risparmieranno” circa 20 milioni di euro. Autocertificazioni senza controlli del Comune e prezzi stracciati, mentre gli albergatori gridano alla concorrenza sleale: un sistema destinato a continuare visto che mentre la Cassazione aveva pronunciato questa estate sentenze contro l’esenzione totale dell’Imu per alcuni istituti religiosi, il governo Renzi è al lavoro per ricorrere ai ripari. Che il Giubileo sia un affare commerciale lo dice anche la Storia: nel XIV secolo dopo il primo Anno santo voluto da Bonifacio VIII, i romani ne vollero altri due, nonostante fosse nato come evento da ripetere una volta ogni 100 anni.
Ma Roma non è solo la città dei pellegrini e della Chiesa, anzi. Per questo il settimanale propone un #Giubileft, itinerario documentato e approfondito sui luoghi della laicità e della resistenza al potere papale. Si va quindi dal Gianicolo, teatro delle battaglie della Repubblica Romana al cimitero acattolico, dalla casa dove si rifugiava Mazzini alla casa di Ciceruacchio.
In Società Left affronta il caso della privatizzazione delle Ferrovie dello Stato, un modo per fare cassa e soprattutto per presentare in Borsa il gioiellino dell’alta velocità sfrondata dal carrozzone pubblico. Un’operazione che per il momento si presenta contro gli interessi dei pendolari e del traffico locale.

Come prevenire il terrorismo? È uno dei grandi temi della politica di questo periodo, ma in Italia i programmi di inclusione sono molto indietro rispetto agli altri Paesi europei. Anche se il caso di Dustur, documentario girato in carcere, dimostra che l’integrazione è possibile, per esempio sul tema della Costituzione. Dall’imam di Parma giunge poi l’appello al mondo musulmano a farsi conoscere di più, a contrapporre la cultura dell’Islam a quella del razzismo leghista. Infine il caso dei Cam, i centri per maschi maltrattanti e la Buona scuola vista dal senatore Tocci nel suo ultimo libro: l’ultimo atto di un vuoto della politica lungo 20 anni.
Negli Esteri il punto sulla Turchia che scivola verso il regime, un reportage dall’isola di Lesbo dove gli sbarchi non si fermano mai, ed infine l’analisi di Umberto De Giovannangeli sul ruolo dell’Arabia Saudita nella polveriera Medio Oriente.
Per la scienza, Left affronta l’emergenza meningite che ha fatto registrare dall’inizio dell’anno, ben 36 casi solo in Toscana. Infine: l’incontro con lo storico Simon Schama che parla del nuovo corso della ricerca storiografica attraverso le immagini, la compagnia Muta Imago alle prese con lo spettacolo Hyperion di Bruno Maderna, e per la musica, Francesco Bianconi dei Baustelle racconta l’ultimo album Roma live!

Commenti

commenti