In questi giorni i leader mondiali sono riuniti a Parigi per discutere dell’emergenza climatica, tra i punti più cruciali c’è anche la questione cinese. L’inquinamento nel Paese ha assunto infatti livelli altissimi come testimoniano queste foto scattate da Kevin Frayer fra il 30 novembre e 1 dicembre, quando alcuni dei dispositivi di qualità dell’aria non erano nemmeno in grado di leggere il livello di inquinamento, tanto i livelli di smog erano elevati. Nelle foto si vedono il mausoleo di Piazza Tiananmen scomparire completamente in una nebbia tossica e turisti che indossano mascherine chirurgiche per proteggersi. A Pechino, i livelli di polvere sottili presenti nell’aria, sono considerati pericolosissimi e oltrepassano spesso le 600 unità, 25 volte il livello accettabile stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

  @GioGolightly

Commenti

commenti