Nonostante le indiscrezioni circolate negli ultimi giorni Bertolaso non ha nessuna intenzione di ritirare la sua candidatura a sindaco di Roma. I «sondaggi taroccati» non sembrano intimorire l’ex capo della protezione civile che si dice convinto a continuare la sua corsa e soprattutto non ha nessuna idea per il momento di allearsi con gli altri candidati del centrodestra, tanto meno con Giorgia Meloni che secondo gli ultimi dati sembra essere la preferita fra i candidati a destra.

Ecco il primo sondaggio su Roma. Che dite, quanto ci mettiamo a recuperare il 5,2% che ci separa dal ballottaggio?

Pubblicato da Giorgia Meloni su Giovedì 24 marzo 2016

Anche l’alleanza con Alfio Marchini, che già aveva provato a fare breccia nel cuore dei romani alle scorse amministrative, non sembra essere nei piani di Bertolaso che però ammette, intervistato a Radio Città Futura: «con Marchini non ci ho ancora parlato, ma registro che mentre gli altri chiacchierano su percentuali di sondaggi ed equilibri di potere, Marchini è l’unico, oltre a me, a parlare dei problemi dei romani». E questa potrebbe essere una ragione valida per dar vita a «possibili sinergie» fra i due. Espressione tanto fumosa quanto indirizzata a lasciare porte aperte e libertà di manovra nella corsa al Campidoglio del “city manager” gradito a Berlusconi. Sempre a patto, ben inteso, che Marchini «dia una mano con altro ruolo». La città può essere grande per entrambi, se il costruttore è disposto ad accettare di non essere un front man. «Non basta un uomo solo per risolvere i problemi della città» ha spiegato l’ex capo della protezione civile. E tanto meno una donna stando alle passate dichiarazioni sulla candidatura della rivale Meloni.

Commenti

commenti