La fotografia ha attraversato molti confini ed esplora nuove strade, reinventandosi di continuo. E il festival fotografia europea lo racconta dilagando per il centro storico di Reggio Emilia. Intrecciando fotografia d’arte e di ricerca, e tutte le altre forme. Mettendo a confronto generazioni diverse. E se il clou degli incontri con gli autori è in programma dal 6 all’8 maggio, le mostre proseguono fino al 10 luglio.
A Palazzo da Mosto si confrontano nove autori intorno al tema della strada, del viaggio, del confine. In primo piano il lavoro di un reporter dal linguaggio originale come Paolo Pellegrin che racconta con immagini insieme dure e poetiche il confine tra Messico e Stati Uniti. Accanto alle visioni liriche di Ziad Antar e raffinatisse di Paola De Pietri e di atri autori come Michalel Najjar e Maamantai Collective,  Questa nuova onda di talenti da ogni parte del mondo nella edizione 2016 della rassegna sono messi a confronto con maestri assoluti della fotografia di paesaggio, come Luigi Ghirri. A trent’anni di distanza, infatti, viene riproposta Esplorazioni sulla via Emilia (1986), dove lo sguardo poetico e incantato di Luigi Ghirri,  incontra quello visionario di Mimmo Jodice che trasfigura paesaggi degradati in disarmante bellezza e fa sembrare l’archeologia una presenza viva, insieme al racconto civile delle periferie urbane di Gabriele Basilico.
Nel 1984  Ghirri invitò colleghi scelti (fra loro anche Olivo Barbieri, Guido Guidi, Manfred Willmnan, oltre a Iodice e Basilico e altri) a raccontare da un punto di vista personale quell’arteria vitale e antica che innerva la terra emiliana. Il risultato fu di grande qualità artistica come rilevò Italo Calvino chiamato a scrivere l’introduzione ad un’opera letteraria a più mani in cui Gianni Celati, Antonio Tabucchi, Daniele Del Giudice e altri scrittori reinventavano l’esperienza dei viaggiatori che per secoli avevano percorso quella strada.  Che il festival torna ad esplorare «partendo proprio dalla grande arteria romana che va “dal fiume al mare” per approdare alle vie del mondo, ai luoghi di transito e di confine nella società odierna», come scrivono i curatori Diane Dufour (direttrice di La Bal, a Parigi), Elio Grazioli e Walter Guadagnini. Nella storica collettiva che vide la luce nel 1986 ad attrarci sono soprattutto le immagini di Iodice che ci raccontano un’Emilia fatta di atmosfere sospese nel tempo e quelle di Basilico dove la fotografia si fa indagine civile del paesaggio, con un linguaggio rigoroso, essenziale, mai meramente documentaristico. Anzi. L’impressione è che anche i suoi scatti, apparentemente più realistici, di fatto nascano dall’immaginazione. Il progetto Esplorazioni della via Emilia ha segnato un passaggio importante nella storia della fotografia come rilevano Antonella Russo in Storia culturale della fotografia italiana e Gabriele D’Autilia in Storia della fotografia in Italia (entrambi pubblicati da Einaudi). Quell’opera collettiva in cui spiccano tante personalità differenti fece di quegli autori personalità del mondo della cultura e non solo della cultura fotografica.

Il passato,  classici della fotografia come Walker Evans ( protagonista di una personale con 150 foto)  sono squadernate attraverso nuove esplorazioni,  passando da internet,  al digitale,  al virtuale. Ma qualunque sia la tecnica è l’originalità dello sguardo e della  visione a fare la differenza. A fare da filo rosso alle nuove proposte è la riappropriazione del territorio, che diventa materiale per raccontare la propria storia.  Passando da rappresentazioni realistiche a visioni spaziali, blu elettrico, come quelle Davide Tranchina che lo trasfigura poeticamente.

Chiostri di San Pietro

1986. Esplorazioni sulla via Emilia

Klaus Kinold, Vedute di paesaggio sulla via Emilia, © Klaus Kinold Courtesy Biblioteca Panizzi

Klaus Kinold, Vedute di paesaggio sulla via Emilia,
© Klaus Kinold Courtesy Biblioteca Panizzi

Claude Nori, Motociclista, 1985 © Claude NoriCourtesy Biblioteca Panizzi

Claude Nori, Motociclista, 1985
© Claude NoriCourtesy Biblioteca Panizzi

2016. Nuove esplorazioni

Paolo Ventura, Via Emilia #1, 2016, Fotografia dipinta e collages, opera unica, © Paolo Ventura

Paolo Ventura, Via Emilia #1, 2016,
Fotografia dipinta e collages, opera unica,
© Paolo Ventura

Lorenzo Vitturi, Sulla Via Emilia #3, © Lorenzo Vitturi

Lorenzo Vitturi, Sulla Via Emilia #3,
© Lorenzo Vitturi

Exile, Magnum Photos

Arriving immigrants, Haifa, Israël, 1949-50. © Robert Capa / International Center of Photography / Magnum Photos

Arriving immigrants, Haifa, Israël, 1949-50.
© Robert Capa / International Center of Photography / Magnum Photos

Kakuma. Kenya, 2002 © Alex Majoli / Magnum Photos

Kakuma. Kenya, 2002
© Alex Majoli / Magnum Photos

Più di così non possiamo avvicinarci, Libri fotografici in mostra

Andrew Phelps, from Cubic Feet/Sec. 1979-2013, Fotohof, 2015

Andrew Phelps, from Cubic Feet/Sec. 1979-2013,
Fotohof, 2015

Palazzo da Mosto

Dalla via Emilia al mondo

Gulnara Kasmalieva & Muratbek Djumaliev A new caravan saray 2006 Courtesy Laura Bulian Gallery, Milano

Gulnara Kasmalieva & Muratbek Djumaliev
A new caravan saray 2006
Courtesy Laura Bulian Gallery, Milano

Maanantai Collective, Cloudberry, Lofoten, 2012, © Maanantai, Courtesy Galley Taik Persons

Maanantai Collective, Cloudberry, Lofoten, 2012,
© Maanantai, Courtesy Galley Taik Persons

Paola De Pietri, Senza titolo dalla serie QuestaPianura, 2004, © Paola De Pietri, Courtesy Galleria Alberto Peola, Torino

Paola De Pietri, Senza titolo dalla serie QuestaPianura, 2004,
© Paola De Pietri, Courtesy Galleria Alberto Peola, Torino

Paolo Pellegrin, Ciudad Juarez, USA, 2011 © Paolo Pellegrin / Magnum Photos

Paolo Pellegrin, Ciudad Juarez, USA, 2011
© Paolo Pellegrin / Magnum Photos

San Domenico

Nuove strade

Françoise Beauguion, In the Country Nowhere - 06 Tanger, Morocco, 2015 Video caption ⓒ Françoise Beauguion

Françoise Beauguion, In the Country Nowhere – 06 Tanger, Morocco, 2015
Video caption
ⓒ Françoise Beauguion

Palazzo dei Musei

Paolo Gioli, Nature attraverso, Cervone (elaphe quatuorlineata). Sala di zoologia, Musei Civici Reggio Emilia, 2016 © Paolo Gioli

Paolo Gioli, Nature attraverso, Cervone (elaphe quatuorlineata).
Sala di zoologia, Musei Civici Reggio Emilia, 2016
© Paolo Gioli

Fabio Boni Federica, ore 17.25 Reggio Emilia, 2016 Courtesy e © Fabio Boni

Fabio Boni
Federica, ore 17.25 Reggio Emilia, 2016
Courtesy e © Fabio Boni

Galleria Parmeggiani

Giuliano Ferrari, Grand Tour Reggio Emilia 2012 © Giuliano Ferrari

Giuliano Ferrari, Grand Tour
Reggio Emilia 2012
© Giuliano Ferrari

Saverio Cantoni. Famiglia sudcoreana in visita all’Osservatorio di Pace di Ganghwa Isola di Ganghwa, Repubblica di Corea 2015

Saverio Cantoni. Famiglia sudcoreana in visita all’Osservatorio di Pace di Ganghwa
Isola di Ganghwa, Repubblica di Corea 2015

SPAZIO GERRA

Disco Emilia

Gabriele Basilico, Dancing in Emilia, 1978 @ Gabriele Basilico

Gabriele Basilico, Dancing in Emilia, 1978
@ Gabriele Basilico

Palazzo Magnani

Walker Evans. Anonymous

Marcia Due,Walker Evans photographing in Virginia, 1973, Marcia Due and Jerry Thompson collection, Amenia, New York. © Marcia Due, NY

Marcia Due,Walker Evans photographing in Virginia, 1973,
Marcia Due and Jerry Thompson collection, Amenia, New York.
© Marcia Due, NY

Jerry Thompson, Walker Evans photographing susan Thronton, Bethany, CT, 1973, Marcia Due and Jerry Thompson collection, Amenia, New York. © Jerry Thompson, NY

Jerry Thompson, Walker Evans photographing susan Thronton, Bethany, CT, 1973,
Marcia Due and Jerry Thompson collection, Amenia, New York.
© Jerry Thompson, NY

Walker Evans. Italia

Walker Evans Hitchhikers near Vicksburg, Mississippi, 1936 Data stampa 1980 Collezione privata © Walker Evans Archive, The Metropolitan Museum of Art, New York

Walker Evans
Hitchhikers near Vicksburg, Mississippi, 1936 Data stampa 1980
Collezione privata
© Walker Evans Archive, The Metropolitan Museum of Art, New York

Palazzo Casotti

Sideways

Federica Landi, SPECTRUM, © Federica Landi

Federica Landi, SPECTRUM,
© Federica Landi

 

Collezione Maramotti
So near, So far. Paolo Simonazzi

Paolo Simonazzi, Quattro Castella, 2001 da “Tra la via Emilia e il West“ Courtesy Collezione Maramotti © Paolo Simonazzi

Paolo Simonazzi, Quattro Castella, 2001 da “Tra la via Emilia e il West“
Courtesy Collezione Maramotti
© Paolo Simonazzi

CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma

Linea di confine per la fotografia contemporanea

Guido Guidi Bertinoro, 1984 © Guido Guidi

Guido Guidi Bertinoro, 1984
© Guido Guidi

Fondazione Mast – Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia

Walter Niedermayr, Senza titolo, dalla serie TAV, viadotto Modena_2004

Walter Niedermayr, Senza titolo, dalla serie TAV, viadotto Modena_2004

Andrew Phelps, from Cubic Feet/Sec. 1979-2013, Fotohof, 2015

Andrew Phelps, from Cubic Feet/Sec. 1979-2013,
Fotohof, 2015

Gulnara Kasmalieva & Muratbek Djumaliev A new caravan saray 2006 Courtesy Laura Bulian Gallery, Milano

Gulnara Kasmalieva & Muratbek Djumaliev
A new caravan saray 2006
Courtesy Laura Bulian Gallery, Milano

Maanantai Collective, Cloudberry, Lofoten, 2012, © Maanantai, Courtesy Galley Taik Persons

Maanantai Collective, Cloudberry, Lofoten, 2012,
© Maanantai, Courtesy Galley Taik Persons

Paola De Pietri, Senza titolo dalla serie QuestaPianura, 2004, © Paola De Pietri, Courtesy Galleria Alberto Peola, Torino

Paola De Pietri, Senza titolo dalla serie QuestaPianura, 2004,
© Paola De Pietri, Courtesy Galleria Alberto Peola, Torino

Gallery a cura di Monica Di Brigida

Commenti

commenti