Valenzano è un piccolo comune pugliese a pochi chilometri da Bari.

A Valenzano c’è stata la sagra come succede spesso d’estate e d’agosto. Evviva.

Il 16 agosto è stata lanciata da largo Plebiscito una mongolfiera. Evviva. In onore di san Rocco. «viva san Michele, viva san Rocco» c’è scritto sui lati della mongolfiera. La dedica è alla famiglia Buscemi che, tra le altre cose, è il clan mafioso egemone del luogo. E Michele Buscemi è il boss ucciso proprio a Valenzano nel 2008.

Come scrive il deputato (PD) Dario Ginefra:

«Ieri a Valenzano c’è stata la festa patronale. La famiglia Buscemi ha fatto mettere un messaggio con dedica sulla mongolfiera che viene lanciata, tradizionalmente, in occasione della conclusione dei festeggiamenti del 16. 
Si tratta di una sponsorizzazione da parte del clan omonimo?
Questa mattina formalizzeró un’interrogazione parlamentare al Ministro dell’Interno, ma mi auguro che i media locali e nazionali diano rilevanza ad un episodio che, se confermato, rappresenterebbe una grave manifestazione che spero veda l’immediata, sia pur tardiva, presa di distanza delle autorità religiose e civili locali.»

E lo scrive sul suo profilo Facebook con tanto di foto:

13938492_10210640851882644_5206904179279314344_n

Dopo i petali di rosa, le carrozze, gli elicotteri, i senatori a vita, i sottosegretari e i cofondatori di partito ecco il favoreggiamento mongolfiero alla mafia. Inseguivamo i pokemon, ora puntiamo i burkini e intanto la mafia sgancia mongolfiere. Beate priorità.

Buon giovedì.

Commenti

commenti