L’ex Ministro dell’economia francese nonché candidato alle elezioni presidenziali, Emmanuel Macron, è intervenuto in un dibattito organizzato dall’università Humbold, a Berlino.

Come documentato dal Irish Times, Macron si è espresso in modo molto critico sull’euro: «Dobbiamo riconoscere che l’euro è incompleto e che potrebbe sopravvivere i prossimi dieci anni senza delle riforme fondamentali».

Inoltre, l’ex Ministro ha detto che la moneta unica «non ha dotato l’Europa di una sovranità utile a contrastare la forza del dollaro, tanto meno di uno strumento per favorire la convergenza tra Paesi membri».

Le critiche alla Germania, a quel punto, non sono state nemmeno troppo velate: «La mancata funzionalità dell’euro favorisce la Germania», ha ammesso il politico originario di Amiens, prima di aggiungere che «l’euro è come un marco tedesco “debole”».

Insomma, per Macron, «mantenere lo status quo, equivale a condannare la moneta comune a uno smantellamento nell’arco dei prossimi dieci anni».

Macron avrebbe anche proposto la creazione di un budget europeo per finanziare investimenti destinati alla crescita, oltre all’estensione di aiuti finanziari ai Paesi in difficoltà: non proprio parole ortodosse, soprattutto se pronunciate a Berlino.

Secondo gli ultimi sondaggi, Macron sarebbe in forte recupero rispetto a Francois Fillon e Marine Le Pen, con una forbice di voti dal 16 al 24 per cento.

Leggi anche:

Regno UnitoThe IndependentProposta shock del Ministro dell’immigrazione britannico, Robert Goodwill: dopo il Brexit le aziende britanniche potrebbero dover pagare mille sterline all’anno per ogni cittadino Ue impiegato. Ma Theresa May smentisce

Norvegia – Euractiv – Anders Behring Breivik trattato in maniera “disumana” in prigione. Lo Stato norvegese è sotto processo, ma si difende: Breivik starebbe diffondendo la propria ideologia fuori dal carcere

 

Commenti

commenti