Precedente | Successivo

COVER STORY

COSA CI RENDE UMANI (E DISUMANI)

Capacità di stupirsi, simpatia per il diverso, guardare il mondo con molta più gentilezza. È la ricetta di Yann Arthus-Bertrand. Mentre l’America di Donald Trump ha paura, sbraita e minaccia

Schermata 2016-03-03 alle 13.33.43Dovremo guardare il mondo con più gentilezza

L’intervista a Yann Arthus-Bertrand di Florence Poulain

Due anni, 60 Paesi e 63 lingue. Più di duemila volti che ci guardano dritti negli occhi e ci raccontano “cosa ci rende umani”. In Italia in questi giorni c’è Human, la nuova opera di Yann Arthus-Bertrand

Il neoliberismo non è scienza, è politica. Anzi teologia

di Andrea Ventura

Questa teoria concepisce “uomini economici” che cercano sempre di massimizzare il proprio utile. Perché gli economisti dovrebbero uscire da questo schema

PRIMO PIANO

L’America che ci aspetta

di Corradino Mineo

Il super martedì elettorale consegna il Partito repubblicano al ciclone Trump. La Clinton conquista il voto della borghesia nera, delle minoranze e conquista il Sud. Sanders si consola vincendo in 4 Stati

Spavetati e frustrati. Ecco il popolo di Trump

di Martino Mazzonis

Bianchi, non ricchi, non particolarmente colti e molto, molto delusi
da come vanno le cose a Washington. Poi le minoranze arrabbiate, libertarie, xenofobe e anti Stato. Gli elettori di TheDonald ai raggi X

Lo chiamano mass shooting

di Simona Maggiorelli

Dall’inizio dell’anno sono già cinquantacinque le stragi negli Usa. E nessuno si interroga su che tipo di cultura produca tutto questo

 

Società Left

 

unioni civili
Una legge particolare. “Matrimoni” senza adozioni

di Luca Sappino

Il Pd promette di riprovarci con le adozioni per gay e single, ma la Cirinnà non è ancora legge. E affronta il passaggio alla Camera nel pieno del caso Vendola, che riaccende il dibattito sulla gestazione per altri

«Pensavo sarebbe stata la volta buona per la parità. Mi sbagliavo»

L’intervista a Valeria Solarino di L.S.

Valeria Solarino è in teatro con un adattamento del film di Scola, Una giornata particolare. Con noi parla di unioni civili e maternità surrogata

mafia
Un dossier infastidisce il Pd

di Ilaria Giupponi

Anche quest’anno è uscito il report sulle infiltrazioni mafiose in Emilia Romagna e San Marino. Una cronaca annunciata di quanto sta emergendo, udienza dopo udienza, nel Maxi-processo ‘Aemilia’

Quegli “esaltati” dell’antimafia

di Giulio Cavalli

Da Brescia a Scampia, associazioni di giovani dalla pelle dura combattono la mafia da soli. E le amministrazioni che fanno? Spesso, le attaccano

infanzia
Pedofilia, i fantasmi di Bergoglio

di Federico Tulli

Via al processo a don Mauro Inzoli, esponente di spicco di Comunione e liberazione, accusato di violenze su otto bambini. Ma il Vaticano continua a essere poco trasparente

Esteri, Left

 

nord africa
La guerra in Libia? Dividi e bombarda

di Alessandro De Pascale

Un intervento immediato e unilaterale. Droni Usa, basi italiane e 5mila uomini via terra. Questo è il “piano B”. E il Paese verrebbe diviso in tre, com’era prima dell’intervento fascista

Guerra o politica? Il rebus libico

di Martino Mazzonis

Il dubbio amletico dei governi occidentali. Pressati dalla necessità
“di fare qualcosa” per fermare Daesh ma timorosi che la guerra possa produrre un disastro peggiore. Il parere di esperti e diplomatici

siria
Niente illusioni. La tregua è rosso sangue

di Michela AG Iaccarino

Il cessate il fuoco in Siria, con un bilancio di 200 morti nelle prime 24 ore, è un pallido tentativo di metter fine al conflitto. Ma c’è poco da illudersi, come acenna Obama da Oltreoceano

rifugiati
Hey, Merkel! Open the borders!

Il reportage di Nicola Zolin – da Idomeni

Tre mesi dopo la prima chiusura della frontiera i rifugiati afghani e iracheni sono bloccati a Idomeni. Tra proteste, scontri con la polizia e molti lacrimogeni. Cronaca dal confine greco-macedone

Cultura, Left

scienza
Il polo della discordia

di  Pietro Greco
Lo Human Technopole nell’area ex Expo a Milano e i finanziamenti all’Istituto italiano di tecnologia che lo gestirà fanno scoppiare la rivolta. Così non si salva la ricerca italiana, dicono gli scienziati

letteratura
Una questione di sensibilità

di Simona Maggiorelli

Il poeta Valentino Zeichen pubblica il suo primo romanzo. E racconta la sua passione per l’arte. A cui Marcel Duchamp e Damien Hirst hanno tirato un brutto scherzo

graphic novel
Romanzo di un’adolescenza illustrata

di Raffaele Lupoli

In Sputa tre volte, il racconto “ordinario e universale” dell’adolescenza di Guido e dei suoi amici assume il respiro del romanzo. Tra tavole e balloon, l’appassionante inno alla vita di Davide Reviati

musica
I selvaggi dei Balcani

di Tiziana Barillà

Vengono da diversi Paesi dell’ex Jugoslavia e usano l’umorismo per far riflettere. L’Europa? Un mostro burocratico. La guerra? Terribile, ma il dopoguerra lo è altrettanto. I Dubioza kolectiv si presentano