GUIDA AL VOTO PER LE AMMINISTRATIVE 2016

Torino, Milano, Bologna, Roma e Napoli. I contributi di Marco Revelli, Erri De Luca, Paolo Berdini e Virginio Colmegna per orientarsi al voto (e a sinistra)

primo piano
Torino e l’incerto destino dell’ex città-fabbrica

di Marco Revelli

Attira turisti ma non lavoro e soprattutto non lavoratori, l’antica città fabbrica che sapeva di metallo e vernice. Che era il luogo del conflitto sociale, mentre oggi è il luogo della disuguaglianza

Milano la meticcia

Intervista a Virginio Colmegna di Corradino Mineo

Per Virginio Colmegna, della Casa della Carità, la società civile è più avanti della politica. L’Expo è stato momento di incontri, gli immigrati sono ormai milanesi. Spetta al prossimo sindaco cogliere l’occasione

Roma, la città quasi fallita che fa gola a molti

di Paolo Berdini

Roma della deregulation, delle baracche e del degrado somiglia all’America della crisi, dopo il 2008. Serve una rottura e serve capire che le capitali sono lo specchio della nazione

L’aria di Napoli è “cagnata”

di Erri De Luca

Per Lucia Annunziata la rabbia dei 5 stelle somiglia a quella dei sostenitori di Trump. Ma la novità, dice, è la sorprendente vicinanza tra il premier e il leader dei 5 stelle. Grillo punta sulla rabbia, Renzi sulla politica: entrambi vogliono spianare le élite

La sinistra alla prova del voto

di Corradino Mineo

Fra mille difficoltà una sinistra a sinistra del Pd ha scelto di correre a Roma e a Torino, a Bologna come a Milano o di appoggiare sindaci uscenti, come De Magistris a Napoli, fortemente contestati dal partito di Renzi. Troppo presto, troppi rischi? O ha fatto bene?

Società Left

economia
Ecco perché continua il declino dell’industria

di Marco Craviolatti

Dal 2008 l’Italia ha perso un quarto della produzione, crolla la domanda interna e non crescono i settori dell’alta tecnologia. Il governo Renzi prosegue nell’assenza di politiche di lungo termine

resistenze
Partigiani necessari per ministri inadeguati

di  Raffaele Lupoli

Una partigiana “vera” – Tina Costa, 91 anni – e uno “falso” – Adriano Manna, 30 anni – ci spiegano che «partigiano è chiunque si ribelli alle ingiustizie». E chiedono: «Chi maltratta così la Storia come può cambiare la Costituzione?»

storie
Ostia, il lungomuro che nasconde il mare

testo e foto di Francesco Maria Borrelli

Sul “mare di Roma”, tra il Pontile e piazzale Cristoforo Colombo, 4 chilometri di abusi edilizi e spiagge a pagamento. Cemento e artefatti di varia natura impediscono l’accesso libero alla spiaggia. E di fronte al potere di alcuni operatori, l’amministrazione arranca

Schermata 2016-03-24 alle 11.15.39

L’inserto settimanale firmato da Vauro

Esteri, Left

francia
Sciopero o sogno Parigi in lotta contro il Jobs Act

di  Chiara Mezzalama – da Parigi

La battaglia di Nuit Debout non è solo contro la riforma del lavoro El Khomri, ma contro ciò che rappresenta. Il tipo di mondo che si configura quando l’unico parametro che misura la vita degli esseri umani è il profitto

Perché Hollande spera nel diversivo del pallone

di Eric Jozsef

Piazze combattive ma sindacati divisi. I francesi per ora sopportano e danno la colpa al governo per la sua riforma del lavoro.
Il presidente spera che gli Europei di calcio spengano gli ardori

spagna
Il comunista che siede alla sinistra di Podemos

di Tiziana Barillà

Alberto Garzòn, leader di Izquierda unida, racconta l’alleanza con Pablo Iglesias. «Per noi, comunismo significa la difesa dei diritti umani, dei diritti elementari come quello alla casa, al lavoro, all’istruzione»

grecia
La resa dei conti ai danni del popolo greco

di Michela AG Iaccarino

Dopo l’ultimo vertice europeo, è sempre più chiaro: il destino di Atene lo decide il pugno duro tedesco. Tsipras rappresentava la sinistra per il popolo contro élite e creditori. Ora lo accusano di aver fatto dietrofront

Cultura, Left

mostre
Se la fotografia si sveste delle sue regole

di Monica Di Brigida

Dal 10 giugno e per un mese a Roma c’è FotoLeggendo. Per la sua 13esima edizione, il festival internazionale si rinnova: itinerante, aperto ad altre forme d’arte e in connessione con la street art. «C’è voglia di contaminazione», dice il direttore artistico Emilio D’Itri

arte
Il volto inaspettato delle nuove fotografie

di Simona Maggiorelli

Il teorico dei «non luoghi», Marc Augé, riparte dagli spazi urbani abbandonati e dalle rovine, per immaginare con gli artisti Botto&Bruno un futuro diverso di coabitazione e di incontri

libri
Fuggire dal clima

di Pietro Greco

Livio Delmastro, laureato a Napoli in Neuroscienze, poi professore a Stanford, è costretto a migrare a piedi, tra muri e frontiere, verso il fresco della Scandinavia. Per ora è un romanzo, l’ultimo di Arpaia

musica
Manchester suona bene

testo e foto di Umberto Sebastiano

Da città industriale a culla per rockstar. Dal cotone al turismo musicale. Come si spiega il miracolo di Manchester, che dal 4 giugno 1976 non è più la stessa. È se stessa

Quando l’elettronica è made in Italy

di Giorgia Furlan

Un matematico, un cantante rock e un pianista con la passione del punk, tre ragazzi della provincia di Cuneo, hanno dato alle stampe Zeen, il loro primo album

 

PRECEDENTE | SUCCESSIVO