Precedente | Successivo

COVER STORY

LAVORO DI FANTASIA

Serve ancora il contratto nazionale? Per le aziende non più. Intanto giovani e vecchi si inventano un mestiere. A volte sorprendente


Contratto finale

di Tiziana Barillà

Federmeccanica e sindacati duellano sul futuro dei metalmeccanici.
Le imprese vogliono più libertà e decidere i contratti azienda per azienda. E offrire servizi al posto degli aumenti in busta paga. Ma a che prezzo?

Non abbiamo paura del rinnovamento

L’intervista a Maurizio Landini

«La proposta di Federmeccanica a noi non piace. Le innovazioni devono avere carattere nazionale e non aziendale». Il tavolo dei metalmeccanici è cominciato male, ne parliamo con Maurizio Landini

Salario minimo e aumenti solo aziendali

di Corradino Mineo

Parla Stefano Franchi, dg di Federmeccanica, che siede al tavolo delle trattative: «Cerchiamo di fare i conti con la realtà. Vogliamo aumentare le retribuzioni, ma non a pioggia»

Jobs act senza miracoli

di Dario Guarascio

Niente boom di assunzioni, né di stabilità. I maggiori beneficiari della riforma sono gli over 50. I giovani? Ancora intrappolati nella precarietà. L’ottimismo del governo cozza con i dati

Lavoro agile, tutelar fragile

di Giuseppe Allegri e Giuseppe Bronzini

I lavoratori autonomi chiedono l’inclusione. E il governo Renzi redige una bozza di disegno di legge per uno “Statuto del lavoro autonomo”, che riconosce alcune garanzie ma non basta

Lavoro agile, tutelar fragile

di Giuseppe Allegri e Giuseppe Bronzini

I lavoratori autonomi chiedono l’inclusione. E il governo Renzi redige una bozza di disegno di legge per uno “Statuto del lavoro autonomo”, che riconosce alcune garanzie ma non basta

Storie di ordinary on-demand

di Martino Galliolo

Driver 8 ha lasciato il suo taxi per passare a Lyft, rivale di Uber. E Aubrie ha lasciato il lavoro da casa per troppa solitudine. Intanto, anche in Italia si fa largo il lavoro digitale

 

Società Left

 

sindaci ai raggi x
Roma città chiusa

di Fulvio Abbate

Un aggregato di quartieri accostati gli uni agli altri senza un senso. Comparse numerate sul set di un polpettone storico. E al centro, immutabile, il Vaticano

Il gran rifiuto di Pisapia e la sua eredità in saldo

di Giulio Cavalli

Finisce un’era, nell’amministrazione meneghina. Mobilità avanzata, ruolo internazionale, politiche sociali. Un’eredità che, per il suo civismo, sarà difficile da raccogliere

dialogo
Destra e sinistra due varianti dell’ideologia della crescita

di Filippo La Porta

Per Maurizio Pallante la dicotomia che ha segnato il Novecento non funziona più. «Destra e sinistra sono per la crescita della produzione di merci, mentre l’economia deve soddisfare i bisogni umani»

il caso
Attilio Manca un suicido assistito dai servizi segreti

di Giulio Cavalli

Esteri, Left

 

turchia
Il figlio di Erdogan indagato a Bologna?

di Alessandro De Pascale

Più che un Paese, la Libia di Faiez al Sarraj è un dossier sempre più ampio. È il numero di una risoluzione Onu per cui «costituisce una minaccia alla pace e alla sicurezza internazionale»

russia
Ave Putin, cesare delle Russie

Il reportage di Michela AG Iaccarino

Sono stati gli americani? O gli ucraini? Una nuova morte sospetta si aggiunge ai misteri della Russia di Vladimir Vladimirovic. Sempre più potente e in guerra con il mondo, Usa compresi

grecia
Pensioni e migranti, le sfide di Tsipras

di Dimitri Deliolanes

Accorpare le oltre settanta diverse casse pensionistiche, portare l’età pensionabile a 67 anni ma senza tagliare gli assegni. Almeno per ora. Così il premier greco prova a tener fede agli impegni elettorali

In piazza contro la riforma

Il reportage da Atene – di Nicola Zolin

Le manifestazioni sfilano ad Atene e bloccano le strade. E un sondaggio preoccupa Tsipras: cresce Nea Demokratia, cala Syriza

Cultura, Left

letteratura
Jhumpa Lahiri e Chiara Mezzalama in cerca di una lingua nuova

di Simona Maggiorelli

Dialogo fra due scrittrici che hanno avuto il coraggio di lasciare la “patria” e la lingua madre per reinventarsi come artiste in una lingua straniera. Il premio Pulitzer Jhumpa Lahiri incontra Chiara Mezzalama

musica
Il senso di Bollani per la musica

L’intervista di Donatella Coccoli

Da Piazzolla a Gershwin, da Zappa ai Beatles, le storie dei musicisti che, racconta il pianista, «sfuggono a ogni tipo di catalogazione e hanno sempre cercato di comporre in estrema libertà»