NO, I CAN’T

Gli americani non si sono fidati di lei. Hillary non era quella giusta.
Il soccorso di Obama non è bastato. E ora l’incognita Trump travolge tutti

l’incontro

Mujica: «Non lasciatevi rubare il tempo di vivere»

L’intervista di Ilaria Bonaccorsi e Raffaele Lupoli

«Io non voglio fare nessuna apologia della povertà, ma vi invito a non essere “tonti”. A non essere schiavi del mercato e a cercare la felicità umana». Storia dell’incontro con l’ex presidente dell’Uruguay Pepe Mujica

copertina

Trump, un uomo solo e pericoloso al comando

di Martino Mazzonis – da New York

Hillary Clinton non era quella giusta. Ed è stata travolta dal populismo brutale di Trump. La sinistra farà bene a ripensarsi o continuerà a raccontare la storia sbagliata. Quella del giullare Donald

«È di nuovo tempo di resistenza»

di m.m. – da New York

«Le idee progressiste non hanno superato il messaggio brutale di Trump». Parla Katrina vanden Heuvel, direttrice di The Nation

Michael Walzer: «Un voto contro lo status quo»

di m.m. – da New York

«Le diseguaglianze crescenti nel Paese sono state alimentate sia dai democratici che dai repubblicani». Ha votato Hillary Clinton Michael Walzer, docente a Princeton, intellettuale della sinistra Usa. Ma dice: «Oggi intanto ha vinto la rabbia contro lo status quo e Washington»

Osagyefo Uhuru Sekou: «Movimenti comunque scon tti»

di Marina Catucci – da St. Louis, Missouri

I movimenti escono sconfitti, dice del voto Osagyefo Uhuru Sekou, documentarista e attivista di Black Lives Matter n dai giorni delle proteste a Ferguson. E aggiunge: «Un candidato era una frode, l’altro un pericolo per la democrazia. È stato eletto il secondo»

Elise Gould: «Servono welfare e diritti, ma non con Trump»

di Martino Mazzonis

Gli occupati crescono, ma le discriminazioni restano. I salari sono più alti, ma non è bastato alla pancia dell’America bianca. Per l’economista Elise Gould, servirebbero strumenti di welfare e un ripensamento del ruolo maschile, «ma non accadrà con Trump»

Società Left

referendum
Di Matteo: «La Costituzione va difesa e applicata»

di Giulio Cavalli

Nino Di Matteo, il magistrato più scortato d’Italia, ci spiega i suoi dubbi sul referendum. Tra senatori nominati e un governo che, reso innocuo il Parlamento, rischia ora di influenzare i giudici

politica
Cosa intende Renzi per “governicchio”

di Luca Sappino

Il presidente del Consiglio ha cominciato a preparare un piano B, nel caso dovesse vincere il No. Un piano che, ovviamente, è molto diverso da quello che vorrebbe la minoranza

lavoro
Premi, bonus, salari accessori. E se fosse una discriminazione in più?

di Marco Craviolatti

Una vertenza di lavoro e cinque tranviere coraggiose. Il tribunale del lavoro di Torino ferma l’azienda che riduce i salari alle lavoratrici (e ai lavoratori) in maternità, congedo parentale o permesso per malattia dei figli. Perché discrimina. Ma non è la sola

Esteri, Left

europa
L’Europa alla mercé di Erdogan

di Umberto De Giovannangeli

Bruxelles si consegna agli Orbán, alle Le Pen, ai partiti e movimenti xenofobi. E, in fondo, vede in Erdogan un “uomo d’ordine”, l’ordine dei carri armati. Mentre l’indignazione verso il “vero” golpe in Turchia dura lo spazio di un giorno

marocco
La primavera araba è lontana

di Michela AG Iaccarino

In Marocco l’ambulante di 31 anni che voleva difendere la sua merce sequestrata poteva essere un simbolo. Simile a quello di Bouazizi in Tunisia. Ma la Primavera araba è lontana e l’Islam radicale vicino

Cultura, Left

letteratura
Racconto il volto malato e violento dell’America

di Simona Maggiorelli

Gli Usa sono fondati su una criminale storia di schiavismo, dice lo scrittore Paul Beatty, vincitore del Booker prize: «Il razzismo dilaga, come dimostrano i tanti ragazzi neri uccisi dalle forze dell’ordine»

Il viaggio di Frida per ritrovar se stessa

di Donatella Coccoli

«Una donna va in Argentina dopo la morte del suo uomo, viaggia in luoghi-pantani dell’animo e cambia». La metafora “autobiografica” di Baires, il romanzo di Chiara Rapaccini, compagna di vita di Mario Monicelli

scienza
Il Dna è mio ma non lo gestisco io

di Pietro Greco

Di chi è l’informazione genetica? Un caso pubblicato su Nature riaccende la polemica tra ricercatori e diretti proprietari del codice. Servirebbero leggi omogenee che regolamentino le biobanche

la conferenza
Prevenire la malattia mentale. Realtà o utopia?

di aa.vv.

Alla decima conferenza dell’International Early Psychosis Association gli iscritti sono stati più di mille. Buoni i risultati in termini di miglioramento della salute mentale dei giovani e di riduzione della spesa sanitaria. Ma occorre estendere l’orizzonte della prevenzione dalle psicosi ad altre malattie mentali

musica
Diciamo No alla dittatura dell’ignoranza

di Raffaella Angelino

I Litfiba ci portano a Eutòpia, «dove il potere economico non decide le sorti dell’essere umano». Cosa serve per arrivarci? «Cultura, voglia di lottare e non arrendersi». Parola di Piero Pelù e Ghigo Renzulli

PRECEDENTE | SUCCESSIVO