Precedente | Successivo

COVER STORY

PARADISO FISCALE


Grand hotel Giubileo

di Elis Viettone

Intingendo il cornetto nel cappuccino, dall’alto di questa luminosa terrazza avvolta in una vetrata dalla vista magnifica su Roma, si fa fatica a immaginare che in questo edificio, prolungamento della basilica di Santa Croce in Gerusalemme, c’era un tempo un monastero medievale abitato da benedettini, certosini e cistercensi. Nessuna austerità nelle 80 stanze ricavate dalle celle dei frati, oggi dotate di tutti i moderni comfort e collegate direttamente con l’ingresso alla basilica. Ampi schermi piatti, copriletti lucidi, mobili essenziali ma eleganti, vista su un giardino o sulla basilica di San Giovanni. Peccato che la Domus Sessoriana non sia un hotel come gli altri, bensì una “casa per ferie”, una struttura ricettiva di proprietà della Congregazione italiana dell’Ordine cistercense e, dal punto di vista fiscale, goda di un trattamento ad hoc.

La Cassazione disfa e i governi esentano

di Raffaele Carcano e Adele Orioli

Quest’estate la Cassazione ha detto “no” all’esenzione totale dall’Imu per alcuni istituti religiosi. Ma il governo Renzi è già corso ai ripari. E l’esito è facilmente intuibile

L’infinito Medioevo di Roma

di Antonio Menniti Ippolito

Sede del papa e guida della Chiesa cattolica sin dal IV secolo, viaggiatori forestieri la descrissero come luogo fascinoso ma parassitario, popolata per secoli più da statue che da uomini

Viaggio nella Roma anticlericale

di Checchino Antonini

I luoghi della Repubblica Romana e il cimitero acattolico a Piramide. Il Palazzaccio costruito per oscurare San Pietro e il “luddismo” dei lanari a Trastevere. Ecco la capitale dei “mangiapreti”

Ratzinger, macchina da soldi

di Federico Tulli

La fondazione del papa emerito vanta profitti netti per 1,3 milioni e un consulente indagato

La striscia a fumetti

di Marco Corona alias Marcuzzo

 

Società Left

 

privatizzazioni
Governo Renzi ad alta velocità

di Tiziana Barillà

Cosa c’è dietro alla fretta del governo nel vendere il 40 per cento di Ferrovie dello Stato? Fare cassa. E presentare in Borsa un gioiellino dagli alti profitti, senza il carrozzone pubblico

sicurezza
Prevenire? Meglio che reprimere

di Giacomo Zandonini

Contro il terrorismo l’Italia ha un approccio repressivo, che trascura la dimensione sociale. E può alimentare rabbia e frustrazione, le basi del reclutamento di Daesh e al-Qaeda

A scuola di libertà religiosa

di Tiziana Barillà

In arabo, Dustur significa Costituzione. È il titolo di un film, che documenta il primo tentativo di contrasto alla radicalizzazione

intervista
È anche colpa nostra

L’intervista all’imam di Parma di Giulio Cavalli

L’invito a fare di più, a farsi conoscere di più, ad alzare la voce più forte di Salvini. Parla Kamel Layachi, l’imam di Parma. Che ci ricorda anche le responsabilità di certa stampa

violenza
Ho picchiato mia moglie ma vorrei smettere

di Giacomo Russo Spena

«Ho picchiato mia moglie, una volta poi due, poi tre. Provo rabbia, vorrei fermarmi – so di sbagliare – ma non riesco. Lei mi fa diventare violento». Mario è un orco. Uno dei tanti, troppi, uomini che esercitano violenza sulle donne. Parla, si confessa, crede persino di essere lui la vittima. Davanti a sé ha uno psicoterapeuta di un centro per uomini maltrattanti (i Cam). Viaggio all’interno di questi centri e della preoccupante carenza di fondi a disposizione

scuola
Vent’anni di riforme inutili

di Donatella Coccoli

La riforma Renzi-Giannini è l’ultimo atto dell’ideologia della seconda Repubblica: obbedienza alle leggi del mercato e burocrazia imperante. Lo denuncia Walter Tocci nel suo ultimo libro

 

Esteri, Left

 

turchia
I giorni neri della Turchia

di Nicola Zolin

Le prospettive di vita democratica del Paese sono buie, dopo l’uccisione dell’avvocato Tahir Elçi, simbolo della pace e della causa curda. Ma l’Ue verserà 3 miliardi nelle casse turche

guerra
Dietro al conflitto l’ombra saudita

di Umberto De Giovannangeli

Un pezzo a te,uno a me.Più che una “Yalta mediorientale”, la guerra contro Daesh ha dietro (e avanti) a sé, qualcosa che con le giovani vite spezzate il 13 novembre a Parigi non ha nulla a che vedere

reportage
Sulle coste di Lesbo dove si infrangono le vite

di Michela AG Iaccarino

Arrivano su gommoni scadenti e giubbotti di salvataggio finti. Lasciano scarpe e oggetti tra relitti di barche. Sono i disperati della Lampedusa greca soccorsi da volontari di tutto il mondo

Cultura, Left

 

scienza
Meningite un’emergenza continua

di Pietro Greco

Torna l’allarme. L’infezione colpisce soprattutto neonati e bambini sotto i 5 anni. Nonostante i contagi siano contenuti, per contrastare il meningococco l’attenzione deve restare alta

incontro
La storia al tempo di twitter

di Simona Maggiorelli

Premiato dall’Accademia dei Lincei per il suo lavoro di saggista e divulgatore per la Bbc, l’inglese Simon Schama parla del lavoro dello storico al “tempo di twitter”. Che chiede più immaginazione

teatro
Sulle tracce di Bruno Maderna

di Elisabetta Tomassini

Compie dieci anni la compagnia Muta Imago. E li festeggia mettendo in scena l’Hyperion del compositore veneziano, senza orchestra, con un originale collage di sue registrazioni

musica
Ci chiamiamo Baustelle

L’intervista di Alessandra Grimaldi

Un po’ mistico, un po’ di sinistra. Senza sogni nel cassetto ma con alcuni buoni propositi. Francesco Bianconi, voce dei Baustelle, a Left racconta Roma live!, l’ultimo album. E se stesso